Una Settimana a Firenze

Itinerario di una settimana
tra Firenze e Toscana

Cosa si può visitare in Toscana con sette giorni a disposizione? Il nostro itinerario di una settimana tra Firenze e Toscana tocca i punti fondamentali, i luoghi imperdibili e tutti da scoprire di una delle regioni italiane più belle e visitate.

 

Da dove si comincia? Ovviamente da Firenze, il capoluogo toscano, un immenso museo a cielo aperto, che ha tantissime bellezze da offrire ai visitatori, tutte racchiuse all’interno del centro storico, patrimonio Unesco fin dal 1982. Quanti giorni ci vogliono per visitare Firenze? In un itinerario in giro per la Toscana, almeno tre giorni andrebbero riservati a Firenze, in modo da potersi godere le sue strade, i luoghi storici, ma anche i suoi musei e le sue chiese.

 

 

Giorni 1-2-3: Firenze

Nei vostri tre giorni fiorentini visiterete i luoghi centrali della città, come la Cattedrale di Santa Maria del Fiore e la cupola del Brunelleschi, il campanile gotico di Giotto e il Battistero. Ma sono tante le Chiese fiorentine che meritano una visita: dalla Chiesa di Santa Croce, alla Basilica di San Lorenzo, andando Oltrarno Santo Spirito e San Miniato ai Monti. Non si può andare a Firenze e non visitare gli Uffizi e fermarsi ad ammirare la Venere del Botticelli, ma sono molti altri i musei fiorentini imperdibili: dal Museo Nazionale del Bargello (a pochissimi passi dalla Residenza Covoni), alla Galleria dell’Accademia, passando per il Museo dell’Opera del Duomo. Per ripercorrere i passi della famiglia Medici si può andare da Piazza della Signoria – centro politico della città con sede in Palazzo Vecchio – a Palazzo Pitti – residenza della famiglia – attraversando Ponte Vecchio. Da qui sarà possibile immaginarsi il percorso sopraelevato del Corridoio Vasariano, voluto da Cosimo I de’ Medici per potersi spostare tra i due palazzi senza mescolarsi tra la folla!

 

 

Giorno 4: Il Chianti

Bere un calice di Chianti in Toscana rientra a pieno titolo tra le cose imprescindibili da fare durante l’itinerario di una settimana! La splendida regione del Chianti si snoda tra Firenze e Siena, è caratterizzata dalle sue iconiche distese di oliveti e vigneti e offre tantissimi tour in cantina e degustazioni guidate. Il modo migliore per visitare la campagna fiorentina è a bordo di un’auto, percorrendo la suggestiva via Chiantigiana. Farete tappa in diversi paesi e borghi ricchi di quiete e anche di eccellenze enogastronomiche uniche al mondo. Qualche nome? Greve in Chianti, Panzano, Castellina in Chianti e molti altri.

 

 

Giorno 5: Siena

Se Firenze è città rinascimentale per eccellenza, Siena vi porterà direttamente nel Medioevo! Il centro di Siena è Piazza del Campo, dove due volte l’anno (2 luglio e 16 agosto) si corre il Palio di Siena. In Piazza del Campo si può ammirare la Fonte Gaia, mentre per godere di una splendida vista sulla città, si consiglia di salire in cima alla Torre del Mangia, la torre civica che si staglia sulla piazza. Da visitare è sicuramente anche l’imponente Duomo incompiuto della città: la Cattedrale di Santa Maria Assunta, uno degli esempi più significativi di romano-gotico italiano.

 

 

Giorno 6: San Gimignano e Monteriggioni

La Toscana è ricca di borghi e paesini dislocati lungo le sue meravigliose colline. San Gimignano e Monteriggioni rappresentano sicuramente due dei più famosi e caratteristici. San Gimignano è conosciuta anche come “città dalle cento torri”, simbolo della ricchezza delle famiglie che la abitavano. Oggi rimangono solo 14 delle 72 torri medievali, ma San Gimignano rimane pressoché intatta nel suo suggestivo aspetto due-trecentesco. Monteriggioni si visita in pochi minuti, ma la vista di questo borgo abbracciato dalla sua cinta muraria, con le sue torri medievali, vale sicuramente una passeggiata!

 

 

Giorno 7: Pisa e Lucca

Dormendo all’interno della Residenza Covoni è possibile raggiungere facilmente, in treno, sia Pisa, che Lucca. A Pisa vi attenderà la celebre Piazza dei Miracoli, il complesso religioso così definito da D’Annunzio, composto dal Duomo, Battistero, Campo Santo e Campanile… la celebre torre pendente. Da Pisa si può facilmente arrivare a Lucca. Il modo migliore per visitare la città è salire sulle sue possenti mura. Come molte altre città toscane, anche Lucca durante il Medioevo era costellata di torri di ogni dimensione e altezza, oggi ne rimangono solo due e meritano sicuramente una visita: la Torre Guinigi e quella “delle Ore”.

 


Warning: Use of undefined constant php - assumed 'php' (this will throw an Error in a future version of PHP) in /home/residenzacovoni/public_html/wp-content/themes/royalvilla/sidebar.php on line 1